Passaggio Generazionale

Passaggio Generazionale da Genitori a Figli

Cos’è

Un momento naturalmente inevitabile è quello in cui i figli succedono al padre nella gestione organizzativa e strutturale dell’azienda. Per molte piccole e medie imprese italiane il processo di passaggio generazionale risulta particolarmente critico.

La famiglia che gestisce l’azienda è solitamente strutturata come un organo di forma piramidale, al vertPiramide a Stratiice del quale troviamo l’imprenditore che solitamente è stato il fondatore dell’impresa e che racchiude in sé il potere decisionale finale.

L’azienda è un prodotto a lui completamente ispirato, ha il suo carattere e si muove secondo le sue filosofie.

 

generation-clash-fistbump1

 

Trasferire da una generazione all’altra il know-how, le conoscenze e le competenze manageriali di gestione di un’azienda, acquisite in anni di esperienza, è indubbiamente un punto di forza delle piccole o medie imprese rispetto alle grandi imprese fortemente strutturate, ma come accade per ogni punto di forza, è fondamentale riconoscere l’altra faccia della medaglia, lavorare sui punti di miglioramento sfruttandoli nel modo più vantaggiso.

 

Soluzioni proposte

Le principali questioni da affrontare sono i rapporti interpersonali tra i vari componenti della famiglia. E’ necessario avere riguardo agli interessi personali, alle loro attitudini individuali, nonché all’importanza di mantenere un clima di unione familiare ed equità nei poteri distribuiti.

Il passaggio generazionale ha bisogno del supporto di un manager preparato ed esperto nella realizzazione di questi particolari progetti, degno della fiducia che la proprietà dell’azienda dovrà necessariamente accordargli per gestire al meglio questo delicatissimo processo di evoluzione.

Ecco le soluzioni Proposte

1) Il Coaching come supporto nel passaggio da impresa “individuale” ad un Team convinto. Processi di executive e personal coaching cuciti sulle situazioni di passaggio generazionale, che hanno come scopo quello di aiutare sia il successore sia il predecessore, cioè le persone chiave nel processo di transizione all’interno dell’azienda di famiglia.

2) Affiancamento nella gestione del progetto di passaggio generazionale con un Temporary Manager una figura professionale ideale per questa delicata operazione – specializzato nelle Relazioni Sistemiche, non solo in questioni tecniche.

 

Perché il Coaching

Lavorare d’anticipo sulle scuse, sugli alibi, sulle paure e le resistenze, molto comuni in queste situazioni.

Lavorare non solo sulle competenze e le capacità tecniche ma anche su un modello Sistemico Relazionale, che considera tre aspetti fondamentali:

-Ogni individuo è portatore di una storia personale e familiare costruita su un modello di interazioni e di comunicazione soggettive, diverse in ogni contesto.

-Fondamentale quindi individuare la motivazione della persona, che ci aiuta a focalizzare la sua posizione;

-Motivazione e aspettative sono fortemente interconnesse,  quindi occorre anche saper cogliere i nessi e le incongruenze;

 

Altro Aspetto del Passaggio Generazionale:

Passaggio fra Capi funzione, intermedi, collaboratori.

Molte organizzazioni hanno scoperto che applicare un metodo basato sul Mentoring per i propri dipendenti aiuta a stabilizzare il passaggio di consegne, oltre a migliorare il clima aziendale.

Il Mentoring:

-Per Trasferire il valore sia dell’esperienza, sia dell’azienda;

-Per Accelerare lo sviluppo dei talenti;

-Affinché il passaggio di consegne avvenga con naturalezza;

-Per Migliorare il clima interno.

Consiste in un processo attraverso il quale l’individuo con Esperienza, il Senior, supporta un’altra persona con esperienza minore, lo Junior, e la supporta nel suo percorso di apprendimento e sviluppo.
La relazione Senior/Junior è una partnership collaborativa di apprendimento e crescita nella quale entrambi condividono la responsabilità di porsi in modo aperto, onesto e autentico.

 

Per informazioni e consulenza gratuita compila il form.